Animali fantastici e dove trovarli


Solitamente, quando si parla di Harry Potter, ci si schiera completamente a favore o completamente contro, che io abbia sentito non ci sono mai stati pareri nel mezzo. Io, invece, non posso considerarmi una fan sfegatata della saga, non conosco tutti i dettagli della vita privata di ogni personaggio, non ho letto tutti i libri, e non conosco il numero dei peli che Harry ha sul naso, ma tanto meno posso schierarmi completamente all'opposto, in quanto, volente o nolente, è la saga che ha segnato la mia infanzia. Ho moltissimi ricordi relativi alle sere d'estate in cui si aveva il permesso di uscire per andare nel cinema all'aperto vicino a casa per vedere l'ultimo film del maghetto, e non nego che una volta l'anno anche adesso fa sempre piacere rivederli, anche scherzandoci su. Perciò, un po' come sta succedendo con Star Wars, anche se con lei non ho avuto lo stesso percorso, quando si parla di spin-off/sequels mi parte un po' l'embolo, devo essere sincera. Innanzi tutto perché credo che manovre di questo genere siano strettamente dovute ad una questione economica, prendendo anche un po' in giro di conseguenza chi ci crede davvero, chi con quella saga ha un rapporto speciale, tralasciando i vari discorsi di quale libro sia stato scritto precedentemente a quell'altro, la cosa non mi compete, qui si parla di trasposizioni cinematografiche e ne approfitto per dire che, tanto per cambiare, anche questo libro non l'ho letto.


C'è che la saga originale aveva un suo carattere, un suo stampo caratteristico che, poteva piacere o meno, ma indiscutibilmente aveva quel fascino un po' antico ed ingenuo, aveva fatto la sua piccola rivoluzione cinematografica. Qui ha cambiato completamente carattere, e non fraintendetemi, sono entrata in sala consapevole di doverlo vedere con il maggior distacco possibile dal passato, in quanto lo spin-off è proprio fatto per creare una dimensione alternativa alla precedente. Pur avendo avuto il cuore in pace però, il film non ha fatto altro che confermare la mia sensazione; questo è un puro prodotto di marketing, e potete dirmi che con il libro non c'entra assolutamente niente perché vi credo in pieno! Questa è una trama che sarà stata di sicuro presa dall'universo della Rowling, ma è stata completamente adattata al format più commerciale che si possa trovare oggi nelle sale, e anzi vi dirò che è anche inferiore a molti film d'avventura e fantastici di oggi che perlomeno hanno una loro colonna vertebrale. Se questo film non fosse stato inserito sotto il dominio di Harry Potter, dubito che avrebbe fatto tanto notizia e che ci sarebbe stata una tale affluenza nelle sale, non si merita quel nome.
Senza entrare troppo nei dettagli, anche per evitare spoiler consistenti, la trama presenta la classica struttura del film d'avventura per un target molto ampio; presentazione del personaggio buffo, belloccio e lontanamente misterioso che impacca in qualche fraintendimento, classica divagazione sulla presentazione di molte creature magiche che tanto piacciono al pubblico (vedi il red carpet dei super poteri dei mutanti in X-Men, ad esempio), mini minaccia costruita malissimo che tanto poi il protagonista annienta in quattro e quattr'otto. E' la classica mediocre struttura senza sbocchi interessanti o personaggi particolarmente intriganti che, come abbiamo visto anche di recente in altri casi, viene abbellita da attori completamente sprecati e per niente a loro agio.


Sono uscita da quella sala decisamente disgustata per aver perso anche l'ultimo briciolo di speranza nei confronti di chi si assume responsabilità di questo tipo, e la cosa ancora più deprimente è che molte persone lo hanno trovato anche piacevole, mentre io ho proprio sentito nel mio cuore una parte della Rowling che moriva lentamente mentre vendeva i diritti per questo scempio, mentre l'altra era fiera di aver messo a posto anche i pro-nipoti dei suoi nipoti.
Perdonate le mie parole, ma oggi per fare un buon film d'intrattenimento, una buona trama come spunto e dei bei effetti speciali con qualche bel faccino qua e là non basta più.
La lunghezza eccessiva, oltretutto, lo fa pesare non poco, rendendo la seconda parte decisamente macchinosa e anche abbastanza scontata. Determinante, poi, la parte affidata a Johnny Depp che ringrazio moltissimo per essere stato tanto inutile, ancora una volta, e mi appello ad Eddie Redmayne e Colin Farrell ma anche ad Ezra Miller, vi prego, non cascateci pure voi che va a finire che seguite dritto dritto Nicolas Cage di questo passo.
A parte tutto, non so se per colpa dell'alitosi della nonna affianco a me che sospirava ogni 2 minuti, anche lei stremata dalla lentezza del film, o perché fondamentalmente questa cosa degli spin-off si sta rivelando più pietosa del previsto, fatto sta che nonostante mi aspettassi già poco in partenza, è riuscito comunque a sorprendermi. Anche io che continuo a cascarci.

Commenti

  1. basta con spinoff, spinin, sequel, prequel, nuovetrilogie e affini. hanno rotto!

    depp inutilissimo, farrell che alla prima scena dice "sono io il cattivo"


    comunque meglio la vecchia sospirante della potterminkia che ho avuto il dispiacere io accanto in sala che ha spiegato al povero, disinteressato padre al suo fianco, ogni fottuta scena, ogni fottuto personaggio ed ogni fottuta azione di tutto il fottuto film...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Non posso che essere completamente d'accordo! XD

      Per quanto riguarda la super fan che avevi affianco, tante condoglianze. Io le persone che parlano al cinema le sterminerei tutte subito.

      Elimina
    2. scambiare una parola ci sta...ma spiegare ogni singola scena no...

      Elimina
    3. Puntualmente io trovo quelli che cincoschiano per tutto il tempo xD se no che gusto c'é!!

      Elimina
    4. ci sono anche film e film: questo è per bimbeminkia (dovevano recuperare il brand per le nuove generazioni che lo conoscevano appena) quindi ci sta un certo fanatismo in sala, ma quella ha esagerato davvero: alla comparsa del protagonista ha iniziato a fare i gridolini e tremava tutta..

      Elimina
    5. Ahah no vabé, questa qui non stava bene evidentemente xD
      Io ho beccato piú bambini ed è naturale che questi alcuni parlino, ma mi fanno innervosire gli adulti che parlano ad un tono di voce normale come se fossero a casa da soli, quello proprio non lo capisco!

      Elimina
    6. concordo su bimbi/adulti, anche se io al cinema da piccolo tacevo come in chiesa (mi era stato descritto come un tempio il cinema, e rispettavo quel buio e quel silenzio, come ci fosse Dio a giudicarmi) quindi anche i bimbi vanno educati (ovviamente non mi riferisco al grido di stupore/sorpresa/paura che ci sta, ma al dialogare per TUTTO il film

      Elimina
    7. Anche io, assolutamente, è una cosa che fin da bambina e da ragazzina non ho mai fatto e se la cosa persiste sono una di quelle rompipalle che si gira e ti insulta, ma è così per me, se vuoi parlare te lo guardi a casa un paio di mesi dopo. Però diciamo che se ci sono due schiamazzi in più se vado a vedere un film della Disney, non mi scandalizzo. Gli adulti, naturalmente, non hanno scuse.

      Elimina
    8. ovviamente, sarebbe un buon luogo dove togliere diritto al voto, alla sanità pubblica e, perché no, alla vita

      Elimina
  2. Oh no! Così male? Io ne ho sentito bene e non vedo l'ora di vederlo! XD

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Eh no, male male. Anche io ero stata convinta dall'opinione pubblica.

      Elimina
  3. Ma il libro è una sorta di decalogo sugli animali fantastici, una mini-enciclopedia, quindi non c'entra niente no. Il film non l'ho ancora visto, ma me ne parlano benissimo, quindi spero di non concordare questa volta. :P

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ah quindi mi stai dicendo che pur avendo moltissima libertà hanno comunque deciso di scrivere una cosa simile? Peggio ancora xD
      Io lo spero per te Ink ^^

      Elimina
  4. Io invece sono una fan sfegatata della versione cartacea della saga Harry Potter mentre i film non mi hanno mai detto più di tanto, tranne forse i primi due (sebbene Lucius avesse TANTO da dire. E anche Sirius. Che uomini! Ma divago...). Ecco perché mi è piaciuto così tanto Animali fantastici: innanzitutto toglie dalle balle Harry Potter e tutte le menate su Prescelti e gente che non deve essere nominata, che cominciavano ad essere gestiti col chiulo (cinematograficamtne parlando), inoltre riazzera tutto, ricatapultando fan e non in un mondo magico fatto non solo di maghi ma, soprattutto, di incantesimi assurdi, mondi nascosti, bestie che neppure il maghi conoscono e, non ultima, la cattiveria terribile di un mondo elitario (qui i "buoni" sono ai livelli della Umbridge, il che per gli anni 20 va benissimo). In più, nonostante i due protagonisti siano un po' imbalsamati, le due spalle compensano a bestia e shipperò a vita Jacob & Queenie, mandando invece al diavolo il casting per la scelta pessima di Johnny Depp. Che, diciamolo, ha rotto le palle quanto Harry Potter XD

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ma io invece questo nuovo mondo di cui parli non l'ho visto cosí tanto interessante, quanto invece piuttosto scontato e noioso. Insomma, da questo titolo e da un nuovo inizio nel 2016 mi aspettavo decisamente di piú, mentre la sensazione che ho avuto è quella del minimo rischio per degli incassi maggiori. Non hanno rischiato minimamente, mentre anche io mi aspettavo che ne venisse fuori una cosa fighissima, mi è parso solo l'ennesimo film per la famiglia e con una montagna di effetti speciali. Le creature sono bellissime, ma non basta, e nemmeno mi basta la simpatia delle due spalle che ti appoggio in pieno.
      Come dicevo, Harry avrà anche stancato alla lunga, ma sotto, come saprai anche tu, c'era molto di piú, mentre qui non ho intravisto alcuno spunto interessante per il futuro.
      Su una cosa almeno siamo d'accordo; Johnny la deve piantare e deve anche mettersi a dieta.

      Elimina
    2. Conta che però questo è un primo film introduttivo, che doveva raggiungere fan e non. Probabilmente nei prossimi metteranno molta più "ciccia" nel paiolo (sì, anche quella di Depp purtroppo) :P

      Elimina
    3. Certo, peró si doveva ragionare in questi termini anche per l'Episodio nuovo di Star Wars e per quello che uscirà il 15 dicembre, capisci che non si puó sempre valutare un film in base a cosa potrebbero fare in futuro, ma lo si deve valutare per quello che è preso singolarmente. Per il momento mi han tolto quel poco hype che mi era rimasto, poi c'é sempre tempo per ricredersi.

      Elimina
    4. Su Johnny Depp non sono d'accordo. Per meglio dire, non lo si può davvero giudicare visto che è davvero un cameo.
      Ho sentito gente dell'internet che lo ha aspramente criticato, dicendo che ha affossato il film... Ma stanno scherzando? 1 minuto di recitazione e affossa il film? Non me lo voglio difendere a priori, ma in questo caso credo che si parli solo per la moda di criticarlo. Cosa che va fatta in altri film, dove davvero se lo merita (vedi "Mortdecai").

      Elimina
    5. No aspetta, la mia battuta era dovuta ironica, ho trovato un po' assurdo l'utilizzo di un attore come lui (che in passato ha avuto un certo spessore) a fare un cameo del genere. Non volevo dire nulla di piú sulla sua persona in realtá.

      Elimina
  5. Ha ragione Mr Ink, il libro non è una storia :-P
    Io poi sono un superfan di Harry Potter, i libri sono stati parte integrante della mia vita di bambino e pre-adolescente. I film dal IV in poi li ho lasciati un po' perdere.
    Questo però lo sento così superfluo che mi è passata l'iniziale voglia di vederlo. Credo recupererò in home video...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Se sei stato un accanito lettore vai a guardarlo al cinema! Io alla fine l'ho visto stasera e non mi ha deluso per niente ♥
      Poi scriverò perché da me appena riesco ;)

      Elimina
    2. Se sei stato un accanito lettore vai a guardarlo al cinema! Io alla fine l'ho visto stasera e non mi ha deluso per niente ♥
      Poi scriverò perché da me appena riesco ;)

      Elimina
    3. Jean: Ho sempre invidiato chi è riuscito ad appassionarsi ai libri, anche di recente, un paio di anni fa, avevo provato a riprenderli in mano ma non ho avuto costanza, non era un buon momento. In futuro ci riproverò.
      Per quanto riguarda il film fai benissimo a vederlo poi a casa, per il momento è di una banalità assurda. Spero che in futuro lo rendano più accattivante.

      Elimina
  6. Come ho scritto nel mio post, visto che a me la saga di Harry Potter non mi ha mai detto molto, a me questo film è piaciuto. Mi è sembrato di vedere una ventata nuova in un mondo che è comunque interessante.
    Per il resto, mi ha davvero intrattenuto. Forse, avrei gradito qualche bestiolina magica in più... Ma del resto io sono nato nel periodo dei pupazzi al cinema, ci sono affezionato XD

    RispondiElimina
    Risposte
    1. La parte degli animali è decisamente la migliore, ha sempre un certo fascino sul pubblico.
      Io purtroppo non ci ho trovato proprio nulla di nuovo, né riesco a vedere come in futuro possa migliorare. Questione di gusti, immagino.

      Elimina

Posta un commento