Post

Visualizzazione dei post da Ottobre, 2017

IT

Immagine
Nella cittadina di Derry nel 1988, Georgie si presta ad uscire in strada in una giornata di pioggia per provare la barchetta di carta costruita dal fratello maggiore Billy. La barchetta funziona bene, forse fin troppo, e inizia a correre sui rigagnoli per strada, finché Georgie non la vede cadere dentro ad un canale di scolo che conduce alle fogne. Il bambino si inginocchia e cerca di scorgerla nel buio ma al posto della barchetta trova Pennywise, il clown ballerino, che lo intrattiene e, con il pretesto di restituirgli la barchetta, lo cattura e trascinandolo con lui nell'oscurità. Un anno dopo Billy ed i suoi compagni di scuola vivono questo clima di tensione, tra le continue scomparse dei bambini e le vessazioni dei bulli.

Partiamo dal presupposto che il mio commento riguarderà solamente il film, dato che non ho ancora avuto l'onore di leggere il libro, ma rimedierò presto, né tantomeno di vedere la serie degli anni '90, se questo si può definire un onore.  Credo che suI…

Feud: Bette and Joan

Immagine
La vera storia della faida tra Bette Davis a Joan Crowford, due icone del cinema degli anni '60. Tra le due non scorre buon sangue e quando si trovano insieme sul set di What Ever Happened to Baby Jane? inizia una vera e propria guerra all'Oscar, forse l'ultimo della loro carriera.
Ryan Murphy, dopo il rovinoso inizio della settima stagione di American Horror Story, ormai prossima al tramonto (almeno si spera), si risolleva con una nuova serie sempre firmata da lui e da Fox, una serie antologica, Feud, che in ogni stagione racconterà storie vere di faide tra personaggi famosi. La prossima stagione si sposterà in Inghilterra per parlare del rapporto tra Carlo e Diana e che inizierà proprio con il loro divorzio.


No, seriamente, cosa possiamo volere di più dalla vita se non una stagione con Susan Sarandon e Jessica Lange? Il ritiro della Lange da AHS le ha solamente donato, dedicandosi ad un personaggio perfettamente nelle sue corde e riuscito alla perfezione. Personalmente n…

Mamma o Papà?

Immagine
Valeria e Nicola sono ad un passo dal divorzio. Da quando hanno preso questa decisione la loro relazione è diventata molto pacifica e si preparano a dare la notizia ai tre figli adolescenti. Non riuscendo a decidere con chi dei due dovranno stare i figli, questi ultimi insopportabili, l'avvocato divorzista li informa che dovranno essere i figli stessi a decidere, e da questo momento i coniugi faranno carte false pur di convincere i figli a scegliere l'altro.

Di nuovo il divorzio, dell'ironia su una questione da tempo e purtroppo all'ordine del giorno che spesso viene sottovalutata perché tanto cosa vuoi che sia, ciò che cambierà è solo il fatto di avere due case, forse nuovi compagni dei genitori. Invece, come si è soliti dire, chi ci va in mezzo sono i figli, spesso adolescenti, nella fare più critica della crescita di ogni individuo, quella fase in cui si odia tutto e tutti, in cui non si sa che ruolo occupare nel mondo, in cui si richiedono le attenzioni dei genito…

Blade Runner 2049

Immagine
Sono passati trent'anni da quando l'agente Deckart era operativo. Adesso i replicanti di vecchia generazione sono ritenuti illegali e l'agente K, blade runner di nuova generazione, ha l'ordine di scovare i vecchi replicanti e consegnarli alla casa produttrice. Durante una spedizione ordinaria, però, l'agente K scopre qualcosa che potrebbe compromettere il fragile equilibrio creatosi tra i replicanti e gli umani e così Wallace, il creatore dei replicanti di nuova generazione, si metterà sulle sue tracce.

Ma quanto è figo Gosling? Così, tanto per ripeterlo l'ennesima volta e per sdrammatizzare l'atmosfera antipatica che si è venuta a creare attorno all'ennesimo titolo atteso del 2017. Ne ho sentite davvero di tutti i colori, tanto che avevo paura di entrare in sala con dei preconcetti o di uscirne più confusa di prima, invece, fortunatamente, il film mi ha chiarito le idee se non altro sulla mia posizione a riguardo. Non guasta mai ripetere ancora una vo…

Il favoloso mondo di Amélie

Immagine
Ad Amélie piace: - godersi le piccole cose della vita - osservare le persone - autocommiserarsi
Ad Amélie non piace: - le persone scontrose - dichiarare apertamente i propri sentimenti - lasciare che le cose vadano come devono andare

Ognuno di noi ha dei film da cui è profondamente terrorizzato, non perché siano horror, ma perché sono talmente famosi, influenti e cult da intimorire e quindi, anche se incuriosiscono moltissimo, si finisce per rimandarne la visione. Io ne ho un po', ad esempio non sono mai riuscita a vedere Titanic, anche se a dire il vero questo non mi incuriosisce, lo sento piuttosto come un opprimente dovere sociale e per questo mi rifiuto di vederlo. Per anni ho evitato l'intera saga di Star Wars, recuperata solamente circa 5 anni fa, sono terrorizzata all'idea di rimanere delusa da Arancia Meccanica, per non parlare di Il PadrinoIl favoloso mondo di Amélie mi terrorizzava ma in maniera diversa. Non adorando il cinema francese sono sempre stata scetti…

Swiss Army Man

Immagine
Hank è naufrago su un'isola deserta. Ormai quasi arreso al suo triste destino trova Manny sulla spiaggia, un cadavere con cui instaurerà una strana amicizia e con cui riuscirà a tornare a casa.
Avete capito benissimo, un cadavere, di quelli morti stecchiti, o almeno quasi. Non è che Daniel Radcliff, dopo Harry Potter, mi sia piaciuto poi così tanto o abbia fatti film memorabili, piuttosto mi è sempre alquanto indifferente. Però qui, appunto, faceva un cadavere, per di più affetto da meteorismo, in poche parole scoreggia per tutto il film, e c'è anche Paul Dano, potevo perdermelo?

Me lo ero dimenticato, era lì nella mia lista da un anno ormai ed era passato in secondo piano ma all'uscita mi incuriosì molto anche se in Italia non ha avuto distribuzione.  Io normalmente adoro il cinema Indie e pensavo che avrei amato la follia preannunciata di questo effettivamente molto folle primo lavoro dei Daniels, come si fanno chiamare i due registi. La verità è che ancora non lo so se…

Madre!

Immagine
Una giovane donna vive con il marito, un famoso poeta, nella casa di campagna in cui lui è cresciuto. Questa maestosa ed enorme casa fu rasa al suolo anni prima da un incendio e adesso la donna la sta ricostruendo pezzo dopo pezzo mentre lascia a lui, in crisi creativa, il tempo e lo spazio per lavorare alla sua prossima opera. Il loro equilibrio apparentemente perfetto viene distrutto dall'arrivo inaspettato di una coppia, prima lui e poi lei, e dei loro due figli litigiosi. Il loro insediamento nella casa determinerà un punto di non ritorno nella tranquilla vita della coppia.
Non riuscivo a scegliere tra le tante locandine di Madre! e perciò ho deciso di mettere le mie tre preferite, le tre che secondo me rappresentano meglio l'essenza del film. È sempre complicato e allo stesso tempo divertente scrivere di film tanto chiacchierati come questo, ci sarebbero mille cose da dire ma anche questa volta ho deciso di partire dal gran chiasso che ha abilmente creato nelle sale cine…