Black Mirror - Quarta stagione


Nemmeno il tempo di rendersene conto e siamo già alla quarta stagione di questa stupenda serie che, ci tengo a ricordare, nacque in Inghilterra e venne recentemente venduta agli americani di Netflix, i quali non hanno atteso un secondo a metterci lo zampino. Diciamo le cose come stanno, il salto di qualità che c'è stato dalla prima stagione a quest'ultima è stato notevole, anche a livello di contenuti, a prescindere dalla nazionalità dei colpevoli, è cambiata moltissimo. Gli spunti non sembrano più essere del tutto originali, si ha continuamente la sensazione di aver già visto trattare quegli argomenti, oppure, dettaglio che in questa stagione mi ha creato non poche difficoltà, gli episodi mancano completamente di contesto. 
Nelle stagioni precedenti, infatti, Black Mirror si è contraddistinta per la singolarità di ogni episodio: ognuno tratta un diverso argomento, addirittura in diversi universi, l'uno completamente scollegato dall'altro e con un diverso cast. È talmente iconica che è diventata proverbiale, sento spesso definire altre serie tv o dei film "malato come Black Mirror", perché effettivamente rende bene l'idea. Se siete fan della serie e non sapete, dopo tutti i commenti negativi che avete letto in giro sulla quarta stagione, se continuare a guardarla o no oppure non la seguite ancora ma siete insicuri sul da farsi, tranquilli, siete sul sito giusto.


Si tratta effettivamente della stagione peggiore fino ad ora? La risposta è sì, senza dubbio. Se prendiamo in esame la stagione nell'insieme, infatti, il risultato sembrerà decisamente sottotono rispetto alle stagioni precedenti, possiamo addirittura notare che le tematiche degli episodi della quarta stagione è molto simile a quelle precedenti, ad esempio vengono abbastanza spontanei i parallelismi tra:   Ricordi pericolosi / Torna da me / Arkangel
                            Messaggio al Primo Ministro / Vota Waldo!
                            Orso bianco / Metalhead / Caduta libera / Torna da me
                            Bianco Natale / Black Museum.
Naturalmente si sta parlando della tecnologia come filo conduttore, o meglio della teoria per cui se un giorno la tecnologia ci aiuta a renderci la vita più semplice, quello dopo ci annienta, ed è quindi logico che le tematiche si ripetano intorno ad un ventaglio ristretto di scelte, è anche vero però che alla fantasia non c'è limite, quindi essendo pochi episodi per ogni stagione (per i miei gusti 6 sono anche troppi) ed uscendo con cadenza annuale, mi aspettavo qualcosa di più.
Altro aspetto che è venuto a mancare è di certo la classe, che lentamente sta andando a farsi benedire. Soprattutto Black Museum mi è sembrato un'accozzaglia di banali storielle horror inventate su due piedi prendendo spunto da cliché del genere, a tratti anche imbarazzanti, senza contare l'ingiustificata violenza gratuita (molto americana) e i malriusciti collegamenti con (solo alcuni degli) altri episodi che hanno fatto molto effetto saga e tappabuchi. Di sicuro per me l'episodio peggiore.


Ma se prendiamo in esame i singoli episodi già la musica cambia notevolmente. Le serie che alla quarta stagione possono vantare episodi da minimo 50 minuti l'uno di questa qualità e intensità si possono contare sulle dita di una mano ed alcuni argomenti sono stati trattati con ancora quel genio che ho apprezzato molto e che la contraddistingue dalla marea di banalità che ci sono in circolazione. Molto bene per me USS Callister, con un buon Jesse Plemons che sta felicemente facendo carriera ed una bravissima Cristin Milioti che lo segue a ruota, un po' meno bene Arkangel in quanto decisamente debole a livello di contenuti e poco risolutivo, di nuovo bene con Crocodile e Hang the DJ, un po' meno, come ho già detto, per Metalhead e Black Museum che sono un po' gli anelli deboli dell'intera serie ma con un paio di momenti decisamente memorabili.


Diciamo che se troviamo banali o noiosi episodi come questi quasi sicuramente è perché siamo abituati molto bene, hanno i loro difetti ma per nessuna ragione al mondo dovreste decidere di abbandonarla. Certo è che mi aspetto grandi cose dalla prossima stagione, sempre se verrà effettivamente confermata, a cominciare da un po’ piç di coerenza e cura nei dettagli. In generale non la definirei comunque una stagione disastrosa, come sto leggendo spesso in giro, Sottotono, sicuro, ma disastrosa no.


Commenti

  1. Quindi il meglio di Black Mirror sono le stagioni 2\3? :)

    Io finora ho visto la prima e metà della 2, più un episodio della 3 che mi è piaciuto molto, quella della guerra ai parassiti. L'episodio peggiore è stato ricordi pericolosi. Ho sbadigliato per gran parte del tempo :D

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Possiamo dire di si, anche se pure la prima ha avuto dei bei momenti, come il secondo episodio. A me a parte Men against fire, Vota Waldo ed il primissimo, sono piaciuti praticamente tutti, chi piú chi meno.

      Elimina
  2. Non mi aspettavo questo piccolo "rallentamento di qualità", comunque ne saprò di più quando riuscirò a recuperarlo ;)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Aspettiamo il tuo giudizio ^^

      Elimina
  3. Sto più o meno ripetendo lo stesso commento un po' dappertutto ahahah. Ho visto solamente le prime tre e non sto trovando il tempo di andare avanti.

    La prima benino, anche se la mia allergia verso Star Trek deve averne abbassato la potenza probabilmente.
    La seconda mi è piaciuta decisamente di più, quanto meno interessante l'idea.
    La terza mi ha annoiato molto e non ci ho visto proprio nulla non dico di geniale, ma nemmeno di interessante a dire la verità. L'ho trovata proprio banalotta. Spero nelle prossime tre!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Il peggio deve ancora venire xD sentiremo poi il parere complessivo.

      Elimina
    2. Il livello della 4a stagione è buono, ma rispetto alle prime due la differenza è abissale (sarà stato il passaggio a Netflix, il fatto che ormai hanno già trattato le idee più originali, boh).
      Episodio migliore: Crocodile
      Episodio peggiore: Metalhead

      Elimina
    3. Per me il migliore rimane USS Callister, mi è piaciuta un sacco la mente malata del capitano ed il finale, stratosferico. Su Metalhead concordo, non so cosa si siano fumati. Speriamo in bene per il futuro.

      Elimina

Posta un commento

Post popolari in questo blog

25 indiscrete domande cinematografiche

Lady Bird e la voglia di crescere

Boomstick Award 2017 alla Collezionista