Interstellar


Voglio aprire questo blog alla grande!
Interstellar l'ho visto ieri sera in una sala da più di 400 posti completamente piena!
Parto col dire che lo aspettavo da un po' e il nostro carissimo Christopher Nolan ha creato moltissimo hype! Devo confessare che io sono una grande fan di Nolan; ho trovato bellissima, in quanto amante di supereroi, la trilogia su Batman, soprattutto il secondo, e altrettanto affascinante Inception perciò non poteva che fare una figata!
Inizialmente avevo un po' di paura perchè a meno di un anno dall'uscita di Gravity temevo che potesse essere una terribile scopiazzatura nella quale ci hanno aggiunto Matthew Mcconaughey ed altri grandi nomi tanto per incassare qualcosina....Mi sbagliavo di grosso!!
A parte la durata (poco meno di 3 ore) che io personalmente non ho sentito, è stato fatto particolarmente bene!


Non è uno di quei film che raccontano una semplice storiella, Interstellar ha avuto il potere di attrarmi nella storia e farmi provare tutte le emozioni che un film è potenzialmente in grado di trasmettere! Spesso e volentieri viene utilizzato un linguaggio scientifico in campo di teorie spazio/temporali  non troppo semplice per chi non se ne intende (io ero una di quelle xD) ma devo ammettere che sforzandosi un po' non è difficile da capire!
Era da tempo che non vedevo un film che mi trascinasse così nella storia pur essendo ambientato nello spazio e rimanendo in tema visti i tanti commenti nelle prime recensioni di questo film, no,non credo si possa dire il nuovo 2001: Odissea nello spazio, in quanto non è paragonabile con nessun altro film.
Ho apprezzato moltissimo gli spostamenti di spazio\tempo nei vari pianeti e ancora di più i "robot", se possiamo chiamarli così. Sono finalmente riusciti ad inventarsi dei droidi senza le sembianze umane che ormai ci uscivano dalle orecchie poiché sono stati inseriti in qualsiasi film sotto ogni aspetto e tematica. Questi, invece, sono molto fluidi nei movimenti e completamente settabili secondo il gusto e la necessità dell'utilizzatore (dall'ironia alla sincerità) cosa che riesce anche a farci sorridere ed in un certo modo a farci affezionare a queste macchine.


Documentandomi ho anche scoperto che hanno cercato di limitare il più possibile gli effetti speciali computerizzati diciamo e di renderlo il più veritiero possibile, il che non sempre è facile limitando l'utilizzo del pc.
Insieme al nome di Matthew Mcconaughey riaffiorano nomi come Anne Hathaway, con la quale Nolan deve trovarsi molto bene a lavorare, il nostro caro Michael Caine, anche lui molto caro a Nolan, e Matt Damon, il quale non interpreta una parte enorme ma determinante per il futuro dei nostri protagonisti.


La tematica principale ci tocca da molto vicino; la potenziale fine del mondo, o più precisamente la Terra che ci fa gentilmente capire di doverci trovare un'altra casa in quanto nel tempo di una generazione non avrebbe potuto continuare a fornirci i beni di prima necessità. Per questo motivo Cooper (Matthew) è costretto ad intraprendere uno spaventoso quanto emozionante viaggio nello spazio aperto per salvare letteralmente il mondo.
In effetti come pretesa è pesante, il solito filmetto dell'eroe improvvisato che salva il mondo? A parer mio, NO! Vale tutte e 3 le ore passate a vederlo, e se una volta visto non vi convince sarò bel felice di sentire il vostro parere :)



                                                                      Valutazione:

Commenti

  1. Film che mi è piaciuto un sacco davvero. Mi sono persino commossa...bello bello

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Io sono una che si commuove facilmente se la storia mi prende e questa volta, non so perchè, non è successo! Ma comunque una volta finito mi sono alzata con la consapevolezza di aver visto qualcosa di davvero notevole!
      E pensare che appena concluso ho sentito gente dietro di me dire "Si, bello...magari i primi 20 minuti!"

      Elimina

Posta un commento