American Ultra


Mike Howell, un ragazzo impacciato, scombinato e dedito alla droga, vive con la ragazza Phoebe una vita apparentemente molto tranquilla annaffiata da questo amore esplosivo.
Mike lavora come commesso in una stazione di servizio e, durante una sera tranquilla come le altre, succede qualcosa che cambierà le sorti della coppia; dopo uno strano incontro con una donna, Mike inizia ad avvertire uno strano ed improvviso cambiamento. 


Qui siamo di fronte a quei classici film che non pretendono di essere più di ciò che mostrano. Mi sembra lampante che il tentativo del neo-regista Nourizadeh sia stato quello di provare a creare una commedia che mettesse d'accordo un po' tutti ma senza rimanere troppo anonimo.
American Ultra è un mix di azione, commedia e spionaggio con un inizio piuttosto coinvolgente e accattivante pur facendo capire fin da subito che andasse preso con le dovute premesse.
Di per sé la trama non presenta nulla di particolarmente innovativo, ricorda quasi immediatamente il principio dell'Intersect della serie Chuck, perciò il punto forte del film di sicuro non sono i colpi di scena, si dedica piuttosto a quell'azione, passatemi il termine, molto ignorante che però fa sempre piacere se fatta con la dovuta ironia.


Ciò che invece colpisce, e mette d'accordo anche le fidanzare di quei ragazzi che vorranno vedere il film, è il lato sentimentale e pseudo filosofico al quale viene dedicato tanto spazio quanto ne viene dato all'azione. La coppia formata dal mio nuovo idolo Jesse Eisenberg e Kristen Stewart (che, se non lo avete ancora visto, potete ritrovare nell'ultimo film di Woody Allen) è la vera goduria del film; in un mix di ingenuità, goffaggine e romanticismo sarà impossibile non finire per innamorarsene.
Ammetto che, nell'insieme, ciò che si percepisce è un risultato un po' confusionario, classico della maggior parte delle commedie d'azione, ma che alla lunga può stufare facilmente. Per le serate in cui non ci si vuole impegnare ma, anzi, farsi anche due risate, questo potrebbe essere ciò che fa per voi, adult-action dal cuore teen.

Commenti

  1. Lo considero un piccolo gioiellino del suo genere :D

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Tecnicamente è un po' un casino ma non è male alla fine, fa il suo lavoro.

      Elimina
  2. Discreto, ma hai ragione... un po' troppo incasinato. Mi aspettavo di più!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Io non credevo mi avrebbe intrattenuta cosí tanto! Quindi sono abbastanza soddisfatta.

      Elimina

Posta un commento