Top 20 Film 2016


Prima di proseguire direttamente alla classifica pregherei di leggere le due righe seguenti:

- La classifica che andrete a leggere, riguardante i migliori film del 2016, è stata stilata tenendo conto dei film usciti in Italia nel 2016
- La loro posizione in classifica è stata decisa molto ponderatamente secondo criteri tecnici e soggettivi
- Se non vedete qualche titolo, non insultatemi per non averlo preso in considerazione, molto probabilmente sono film che ancora non ho visto.


20. Man in the dark


Ventesimo ed ultimo posto per il thriller che quest'anno mi ha lasciata col fiato sospeso, sorprendentemente, aggiungerei, perché proprio non ci speravo di uscirne tanto scossa.
Se ancora non lo avete visto, questo è un ottimo intrattenimento per le persone a cui piace giocare con i propri sensi, si è rivelato infatti molto coinvolgente.



Benedict, in un modo o in un altro, non poteva mancare. No, scherzi a parte, inaspettatamente è stato uno dei Marvel che più ho preferito negli ultimi anni, e di sicuro il più bello dell'anno.
Commedia e botte intelligenti ed inceptionistiche, effetti speciali stupendi e....Mikkelsen.



E' stato il mio primo approccio con questa famosissima favola che mi è sempre stata un po' antipatica proprio perché nelle scuole di costringono a leggerlo, e in seguito a questa visione ho finalmente trovato l'ispirazione per leggerlo per la prima volta.
La storia è quella che tutti conosciamo, adesso un po' meglio anche io, ma la grafica di un'animazione spettacolare ha fatto la differenza cullandoti in un mondo di poesia.



Finalmente alla singolare storia dell'uomo della mela è stata data una rappresentazione meritevole. 
Fassbender sempre meraviglioso, ma il fiore all'occhiello è una sceneggiatura paurosa che ha aiutato nel viaggio nella mente della persona che ha cambiato il concetto di computer.

16. Mine


Il film che ha portato forse più di molti altri l'Italia all'estero, risaltandone i diamanti grezzi.
Una storia stancante anche per lo spettatore, che percorre le sofferenze di un soldato non troppo fortunato. L'andatura è spesso altalenante ma il risultato è notevole.

15. Anomalisa


Non poteva mancare la mia adorata stop-motion che, come ogni volta, regala incredibili emozioni.
Kaufman si immerge nell'animazione, ma non una qualsiasi, bensì quella dedicata agli adulti. Non una visione da sabato sera con amici sul divano, tutt'altro, porta a riflettere e a compiere anche qualche ricerca in più vista la sua natura criptica.



La visione sarà anche delle più recenti, ma di sicuro sono uscita dalla sala piacevolmente colpita dalla maturità con la quale è stato trattato questo nuovo capitolo delle guerre stellari, ed è una sensazione che non mi lascerà molto presto. 



Di certo non il migliore di Woody ma continua ad avere una certa presa su di me il suo modo di fare cinema. Ogni anno se ne esce con qualcosa di nuovo ed ogni anno io finisco con gli occhi a cuoricino sbavando per qualche personalità eccentrica. Dopotutto, è sempre Woody.



Mi ha colpita più di tutto la classe di Tom Ford che qui ha utilizzato luci e colori che ti rimangono a lungo impressi nella mente ed uno scarto piacevole tra le due trame parallele del film. Ha avuto poca presa emotiva su di me, e questo ne spiega la dodicesima posizione. Non vogliatemene.



Anche ad una recente seconda visione ho ripensato a quanto siano bravi gli italiani quando ci si mettono, e infatti in questa classifica ci sono ben 4 titoli nostrani. Accorsi è una promessa del nostro cinema, e te ne accorgi quando inizi a provare un senso di pietà per personaggi che non se lo meriterebbero. Qui c'è un po' dell'Italia semplice, vera, che se la cava con poco e con l'amore per la famiglia, i valori ritrovati.

10. The VVich


Subito dopo la visione lo avevo trovato un po' sopravvalutato e con qualche difettuccio, ripensandoci sono giunta alla conclusione che necessita di un po' di tempo per somatizzarlo e magari anche di una seconda visione.
E' un horror potente ma subdolo, che infatti racconta dell'entità più subdola di tutte.

9. Sully


Non il miglior Eastwood di sempre, ma da adesso in avanti io cerco di non aspettarmi più molto più di ciò che ha dato in passato, così da avere ancora qualche bella sorpresa nel caso.
Questa ultima fatica è piena d'amore, anche se molto più efficace alla sua prima visione in sala che in quella casalinga. Comunque colpisce nel segno.



Un horror a mio parere inaspettato e parecchio disturbante a cui avevo tolto mezzo punto quando lo vidi per colpa di un finale non originale e già visto in precedenza che non mantiene il livello e la suspance del resto del film. In ogni caso tra i più belli ed affascinanti dell'anno, con me ha funzionato alla grande.



Il cuore, per quanto riguarda i film italiani, l'ho lasciato qui. Abbiamo preso Marvel, o almeno il concetto base dei loro film, e gli abbiamo aggiunto tutto ciò che ci appartiene, con la nostra comicità, un'azione niente male, ma soprattutto dei personaggi straordinari.
Se non vi è piaciuto non vi faccio più amici.

6. Room


Aveva saputo mettere d'accordo il mondo intero, commuovendolo. La prima parte è di sicuro molto più forte della seconda, per ovvi motivi, ma bisogna ammettere che in pochi avrebbero e hanno deciso di raccontare anche la parte che non riguarda la tragedia in sé, ma quella successiva.
Interpreti magistrali, una scoperta magnifica che è il piccolo Jacob Tremblay ed una regia da urlo.



Una commedia teatrale magistralmente adattata al cinema, una sceneggiatura incredibile ed i migliori interpreti italiani del momento. Questo era il titolo che per me avrebbe dovuto concorrere agli Oscar quest'anno, ma le ingiustizie non devono mai mancare d'altronde. Tre visioni, una più bella dell'altra. E' al quinto posto solo perché chi si trova più in alto ha saputo emozionarmi ancora di più.



Questo è stato un vero e proprio viaggio spirituale e fisico insieme ad uno straordinario Di Caprio ed un folle Tom Hardy, condito da una regia a dir poco incredibile.
C'è ben poco da aggiungere, se non che lo vidi una sola volta ad inizio anno ed è ancora bello stampato in testa.



E poi arriva lui. So che in molti mi odieranno per questo, ma la top 5 è strettamente correlata alle mie sensazioni, a ciò che un film mi ha lasciato. Refn, come quasi ogni volta, è riuscito a farmi venire la pelle d'oca già solo per l'utilizzo delle luci. Molti lo hanno trovato freddo, io l'ho trovato glaciale e per questo ha funzionato. Inoltre credo che fosse esattamente il suo obiettivo, dato che il mondo estremo della moda è tra i più spietati. Qui parla solo l'immagine.



Tarantino, come già sapete, è uno dei miei grandi amori. La visione in 70 mm di questa meraviglia è una delle esperienze più emozionanti che abbia mai vissuto a livello cinematografico, qualcosa di indimenticabile, anche aiutato da una colonna sonora straordinaria del nostro Maestro, senza dubbio.
Ancora una volta mi ha divertito, per non parlare della maestria con cui architetta le trame dei suoi film. D'altronde ognuno è bravo a fare ciò che conosce meglio e, esattamente come Woody, perché mai dovrebbe cambiare proprio adesso?





Questa è per me la chicca che vince quest'anno. Non avrei mai più pensato di mettere al primo posto un'animazione, per quanto io le adori, ma nell'ultimo mese lo avrò rivisto tre volte e non sono riuscita a trovare una giusta motivazione per non metterlo al primo posto. Questo film ha tutto, ma proprio tutto, ad iniziare da un'animazione stupenda, azzarderei tra le più belle che Disney abbia mai fatto.
Ma la cosa che ho ancora di più apprezzato è che, a differenza di quell'orrendo film che è Frozen immeritevole pure di quell'Oscar, Zootropolis ha moltissimi messaggi nascosti, un po' meno diretti ai più piccoli ma che strizzano l'occhio più volte agli adulti. Questo è il divertimento per tutta la famiglia ma fatto col cervello, fatto come se fosse un film normale, e non una semplicissima animazione.
Divertente, coloratissimo, pieno di morale e dannatamente attuale. Cosa volete di più?

Commenti

  1. A parte It Follows che ho detestato (poca simpatia anche verso Revenant e Tarantino, ahimè), abbiamo più di qualche punto in comune. Mi tocca recuperare Zootropolis!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. A quel punto diventa proprio tutta una questione di gusto personale, sicuramente.
      Allora buona visione ^^

      Elimina
  2. Bella lista, peccato che di questi ne ho visti solo due :D

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Per me vale la pena recuperare, perlomeno i primi cinque in vetta, se ti mancano ^^

      Elimina
  3. Quanti che me ne mancano, madò!

    RispondiElimina
  4. Zootropolis carino, però primo posto magari "leggermente" esagerato. ;)

    Su alcuni degli altri sono d'accordo, su altri meno, come verrà svelato a breve nelle mie classifiche...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Zootropolis l'ho valutato molto bene prima di metterlo lì, ma dopo più visioni proprio non ce l'ho fatta, mi piace moltissimo.
      Leggerò volentieri anche il tuo parere.

      Elimina
  5. ...sinceramente ci sono titoli che avrei messo, ma "Zootropolis" per primo no...
    è carino, per l'amor del cielo... però come primo posto non l'avrei insignito no no...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Vedo che questa cosa di Zootropolis non l'avete presa molto bene xD
      Ripeto, è stata una scelta personale dettata dal cuore, e poi credo abbia ben pochi difetti. Già solo il fatto che non abbia canzoni (se non una ma non conta) lo rende il più bel film Disney degli ultimi anni.
      L'ho visto quattro volte, e continua a piacermi sempre di più, cosa che gli altri non hanno fatto.

      Elimina
  6. It follows e Neon Demon neanche per sbaglio, ma sulla maggior parte siamo d'accordo, anche se mi tocca concordare con Cannibal, il primo posto per Zootropolis forse è un pochino troppo, anche se a me è piaciuto.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ripeto, tutta questione di scelte soggettive, le classifiche sono cosí. Appena posso passo a leggere le vostre, il tempo ultimamente scarseggia.

      Elimina
  7. Davvero una bella classifica. Mi ritrovo in molte scelte :)

    RispondiElimina
  8. Madò, come al solito mi sono perso un sacco di cose T.T

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Io credevo di essere quella indietro xD

      Elimina

Posta un commento