The Pretty One


Ogni tanto mi piace evadere e guardare dei film davvero poco impegnativi, che semplicemente mi fanno sognare situazioni e persone strane, quei film poco impegnativi, e tra quelli che preferisco per queste occasioni ci sono sicuramente le commedie americane.
Non mi ricordo come, ma per caso ero venuta a conoscenza di un film in Italia sconosciuto, Ruby Sparks, sulla falsa riga di questo di cui parlo oggi, e mi ero letteralmente innamorata dell'attrice, protagonista anche in questo film.

Laurel è una ragazza dolce, semplice e con le idee un po' confuse.
Vive ancora con suo padre, pittore di copie, e lei lo segue nei suoi lavori. Al contempo ha una sorella gemella, Audrey, alla quale è davvero molto legata e che è tutto ciò che Laurel vorrebbe essere. Bella (anche se sono fisicamente identiche), intraprendente, con un lavoro, una personalità ed un fidanzato.
Sembrava che tutto andasse bene, proprio quando improvvisamente in un incidente d'auto Audrey muore. In ospedale, però, c'è uno sbaglio, e scambiano Laurel per Audrey, credendo quindi Laurel morta. Inizialmente Laurel non ricordò nulla per via dell'incidente, ma quando iniziò a ricordarsi e a rendersi conto che nessuno teneva a lei, decide di prendere l'identità della sorella e continuare la farsa, mettendosi nei panni della sorella perfetta che ha sempre invidiato.


Questa è una di quelle commedie\dramma molto leggere, semplici, senza pretese, piene di colori sgargianti e luminosi, ed è per questo che mi piacciono.
Zoe Kazan, che interpreta entrambe le sorelle gemelle, è stata una scoperta meravigliosa. Ha una semplicità grandiosa ed il viso assolutamente perfetto per ruoli di questo genere.
Ho visto entrambi i film in lingua originale e continuerò a vederli in questo modo i suoi film perché gli regala qualcosa in più.
La regista si chiama Jenée LaMarque, statunitense e con pochissimi lavori.
Ovviamente non si sta parlando di film da premi. Sono film con un budget ridicolo e un cast ancora più ridicolo, eppure funzionano, almeno per quanto mi riguarda.
La sensazione che mi danno è quella di cambiare pianeta, per la durata di un'ora e mezza, e di volare.
La semplicità e la leggerezza sono gli ingredienti dei suoi film, nessuna la conosce e io vorrei invece provare a darle un po' più di visibilità, per quanto mi è possibile.
Per quanto riguarda la valutazione metterò 3 R2-D2 solamente perché ho assegnato 4 a film davvero molto rispettabili e quindi per un fatto di coerenza, ma ci tengo a precisare che nel suo genere per me sarebbe stato un 4.

Valutazione:


Commenti

  1. Io sono ufficialmente innamorato di Zoe Kazan, e dopo che ho saputo che di "Ruby Sparks" è anche sceneggiatrice, la amo ancora di più. Bella in modo poco convenzionale e molto spigliata come attrice. Impossibile non esserne catturati!
    Questo mi manca e sono intenzionato a vederlo, però con lei ti consiglio "What if". Nulla di memorabile, ma ha un paio di momenti simpatici, e poi fa coppia con l'ex Harry Potter.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Di "Ruby Sparks" a me è piaciuto moltissimo anche Paul Dano, che mi aveva colpito già in "Prisoners" che avevo visto poco tempo prima.
      Sono davvero contenta di non essere l'unica a conoscere Zoe ^^
      Sapevo dell'uscita di "What If" ma non ho mai avuto occasione di vederlo! Rimedierò il prima possibile.

      Elimina
  2. Il film non l'ho visto, ma Zoe Kazan mi è piaciuta parecchio in Olive Kitteridge che ti consiglio di recuperare. :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Lo vedró sicuramente! Grazie ^^

      Elimina

Posta un commento