Vincitori e vinti dei Golden Globes 2015



Per il cinema:

Miglior film di genere drama
Boyhood
Foxcatcher
The Imitation Game
Selma 
La Teoria del Tutto

Miglior attrice in un film di genere drama:
Julianne Moore, Still Alice
Rosamund Pike, Gone Girl
Reese Witherspoon, Wild
Felicity Jones, La Teoria del Tutto
Jennifer Aniston, Cake

Miglior attore in un film di genere drama
Eddie Redmayne, La Teoria del Tutto
Steve Carell, Foxcatcher
Benedict Cumberbatch, The Imitation Game
David Oyelowo, Selma
Jake Gyllenhaal, Nightcrowler

Miglior film di genere comedy o musical
Into The Woods
Birdman
Grand Budapest Hotel
St. Vincent
Pride

Miglior attrice in un film di genere comedy o musical
Julianne Moore, Maps To The Stars
Amy Adams, Big Eyes
Emily Blunt, Into The Woods
Helen Mirren, The Hundred Foot Journey
Quvenzhané Wallis, Annie

Miglior attore in un film di genere comedy o drama
Michael Keaton, Birdman
Bill Murray, St. Vincent
Ralph Fiennes, Grand Budapest Hotel
Christoph Waltz, Big Eyes
Joaquin Phoenix, Inherent Vice

Miglior film d'animazione
The Lego Movie
Dragon Trainer 2
Big Hero 6
The Book of Life
The Boxtrolls

Miglior film straniero
Ida
Force Majeure
Gett: The Trial of Viviane Amsalem
Tangerianes
Leviathan

Miglior attrice non protagonista
Jessica Chastain, A Most Violent Year
Keira Knightley, The Imitation Game
Patricia Arquette, Boyhood
Meryl Streep, Into The Woods
Emma Stone, Birdman

Miglior attore non protagonista
Ethan Hawke, Boyhood
Robert Duvall, The Judge
Edward Norton, Birdman
J.K. Simmons, Whiplash
Mark Ruffalo, Foxcatcher

Miglior Regista
Ava DuVernay, Selma
Wes Anderson, Grand Budapest Hotel
Alejandro Gonzàlez Inarritu, Birdman
David Fincher, Gone Girl
Richard Linklater, Boyhood

Miglior Sceneggiatura
Wes Anderson, Gran Budapest Hotel
Gillian Flynn, Gone Girl
Alejandro Gonzàlez Inarritu, Birdman
Richard Linklater, Boyhood
Graham Moore, The Imitation Game

Miglior colonna sonora
Alexandre Desplat, The Imitation Game
Johann Jòhannsson, La Teoria del Tutto
Trent Reznor, Gone Girl
Antonio Sanchez, Birdman
Hans Zimmer, Interstellar

Miglior canzone originale
Selma
Big Eyes
Noah
Annie
The Hunger Games: Mockingjay Part 1

Per la televisione:

Miglior serie tv di genere drama
Downton Abbey
The Affair
Game of Thrones
House of Cards
The Good Wife

Miglior attrice in una serie tv di genere drama
Viola Davis, How to Get Away With Murder
Claire Danes, Homeland
Julianna Margulies, The Good Wife
Robin Wright, House of Cards
Ruth Wilson, The Affair

Miglior attore in una serie tv di genere drama
Kavin Spacey, House of Cards
Clive Owen, The Knick
James Spader, The Blacklist
Dominic West, The Affair
Liev Schreiber, Ray Donovan

Miglior serie tv di genere comedy o musical
Orange is the New Black
Girls
Jane the Virgin
Transparent
Silicon Valley

Miglior attrice in una serie tv di genere comedy o musical
Julia Louis-Dreyfus, Veep
Edie Falco, Nurse Jackie
Gina Rodriguez, Jane the Virgin
Lena Dunham, Girls
Taylor Shilling, Orange is the New Black

Miglior attore in una serie tv di genere comedy o musical
Don Cheadle, House of Lies
William H. Macy, Shameless
Ricky Gervais, Derek
Jeffrey Tambor, Transparent
Louie C.H., Louie

Miglior mini serie o film per la televisione
True Detective 
Fargo
Olive Kitteridge
The Missing
The Normal Heart

Miglior attrice in una mini serie o in un film per la televisione
Jessica Lange, American Horror Story: Freak Show
Maggie Gyllenhaal, The Honorable Woman
Frances McDormand, Olive Kitteridge
Allison Tolman, Fargo
Frances O'Connor, The Missing

Miglior attore in una mini serie o in un film per la televisione
Martin Freeman, Fargo
Matthew McConaughey, True Detective
Woody Harrelson, True Detective
Billy Bob Thorton, Fargo
Mark Ruffalo, The Normal Heart

Miglior attrice non protagonista in una mini serie o un film per la televisione
Kathy Bates, American Horror Story: Freak Show
Uzo Aduba, Orange is the New Black
Joanne Froggatt, Downton Abbey
Michelle Moneghan, True Detective
Allison Janney, Mom

Miglior attore non protagonista in una mini serie o un film per la televisione
Bill Murray, Olive Kitteridge
Jon Voight, Ray Donovan
Matt Bomer, The Normal Heart
Alan Cumming, The Good Wife
Colin Hanks, Fargo

La mia reazione:
Essendo in piena sessione esami invernale ieri sera sono stata costretta ad andare a letto abbastanza presto e quindi non l'ho potuto vedere in diretta (e poi perché sono anche un po' pigra, un pochetto).
Stamane mi sveglio per vedere l'elenco dei vincitori felice felice e la mia mascella si schianta al suolo.
Per quanto riguarda le varie vincite di Boyhood sono abbastanza d'accordo, a parte per la categoria "Miglior Regista" che, gareggiando contro Fincher, avrei preferito vincesse lui ma posso capire la scelta di premiare questo epocale cambiamento attuato da Linklater. Quindi ci passo sopra.
Premetto di non aver (ancora) visto Still Alice, però secondo me l'interpretazione di Rosamund Pike è una delle più belle dell'anno, quindi stento a credere che la Moore abbia potuto fare di meglio.
Per concludere con i premi per il cinema, anche se non è indispensabile che lo dica, a me canzone di Lorde per The Hunger Games piace molto, però non è rilevante, ecco.
Passiamo alle serie tv.
Non ho ancora avuto il piacere di vedere The Affair ma se qualcuno di voi l'avesse già vista vorrei che mi illuminasse su quali poteri speciali hanno per riuscire a togliere il globo d'oro a serie tv come Game of Thrones e House of Cards, mi farebbe un grande favore.
Noto con dispiacere che a The Knick non è stata data la giusta importanza, ma d'altronde sembra che Spacey abbia monopolizzato l'Universo.
Non mi capacito di come con ben DUE nominations in una sola categoria di entrambi i protagonisti di True Detective non sia riuscito a vincere nessuno dei due, e spero tanto che una volta iniziato a vedere Fargo mi si accenderà la classica lampadina sulla testa.
E, infine, riesco finalmente a gioire per Matt Bomer che ho davvero rivalutato e che mi ha ricordato moltissimo Jared Leto ne Dallas Buyers Club e per Maggie Gyllenhaal.
Sarò stata un po' di parte ma, come potete capire anche voi, parlando di serie tv è difficile essere obbiettivi xD.

Commenti

  1. Attualmente non mi spiego come abbiano fatto a non premiare True Detective in favore di Fargo, così come Billy Bob Thornton a danno di McConaughey. INSPIEGABILE.

    The Affair, sinceramente la preferisco ad entrambe quelle da te citate. Ha un'impalcatura innovativa, è girata benissimo ed è incredibilmente addictive!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Nemmeno io riesco a capirlo, secondo il mio gusto la performance di Matthew è qualcosa di indimenticabile!
      Allora vorrà dire che dovrò assolutamente recuperare The Affair ^^

      Elimina
  2. Bah... Io pensavo onestamente che True Detective sbaragliasse senza pietà la concorrenza... Comunque posso ritenermi soddisfatto dei premi per Boyhood, Big Eyes e The Grand Budapest Hotel. Non ho capito il premio a John Legend... Per me Zimmer era imbattibile.Fargo bella serie ma non credo migliore di True Detective, anzi. Su Kevin Spacey non mi esprimo perchè non ho visto un solo minuto di House of Cards (ma la recupererò su Sky). Speravo anche in Orange is the New Black... Ma vabbè.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Anche io sono contenta per Boyhood infatti. Mi sono forse persa il premio a Legend O.O
      Anche a me Fargo manca ancora ma è già in pole position su MySky perciò appena avrò un attimo di tempo vedrò questa osannata meraviglia.
      Orange is the New Black secondo me, esattamente come The Knick, non ha avuto il riconoscimento che meritava.

      Elimina
  3. Molto contenta per "Dragon Trainer 2", che è un film carinissimo, pur senza essere un grande capolavoro!
    Mi dispiace per "Orange is the new black", che non riesce mai a farsi valere, nonostante sia una serie di grandissima qualità... ma, in fondo, me lo aspettavo! ç____ç

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Purtroppo a me Dragon Trainer 2 manca, assieme al primo ad essere sinceri.
      Però in compenso ho visto Big Hero 6 e difficilmente penso possa essercene uno più bello parlando di quest'anno.
      A quanto pare mi sbaglio xD

      Elimina
  4. Facevamo il tifo per le stesse cose, mi sa: anch'io avrei voluto Fincher alla regia, ma capisco la decisione di premiare Linklater per un progetto così ambizioso. La Pike a mani vuote invece non riesco a vederla.
    Nel reparto serie televisive, le cose sono andate ancora peggio. Anche a me manca The Affair e lo recupererò appena possibile, ma True Detective snobbato di quella maniera?
    No no.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Anche io la trovo una cosa imperdonabile.
      Mi ha letteralmente fatto venire i brividi ad ogni singolo episodio True Detective quindi non riesco a capire.
      E' in questi momenti che mi chiedo se forse sono io a sbagliare tutto e a non capirci nulla, poi vedo che non sono sola e la cosa mi tranquillizza xD
      Comunque sia spero proprio che i nostri beniamini riescano a farsi valere agli oscar.

      Elimina
  5. The Affair è molto molto bella, girata bene, scritta meglio e recitata in maniera magistrale. Inizia col recupero! ;)

    RispondiElimina
  6. Delusione, delusione soprattutto per Gone Girl e la Pike. Ma recupererò assolutamente questo Still Alice prima di bestemmiare senza ritegno.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Si, credo che lo farò anche io non appena sarà possibile. La Moore mi piace, però insomma, fare meglio di Rosamund è tosta.

      Elimina

Posta un commento