Il film della domenica: Tomorrowland - Il mondo di domani


Abbiamo visto l'iceberg
Abbiamo avvisato il Titanic
Ma voi vi siete schiantati lo stesso
Perché volete annegare

Casey è una ragazza che vive immersa nella positività ed il suo obbiettivo è quello di non arrendersi mai. In seguito ad un disguido con le forse dell'ordine, trova tra i suoi effetti personali una spilla che non le appartiene, ma scopre che toccandola può vedere un mondo in cui tutte le cose impossibili della Terra lì sono reali, un mondo pieno di futuro e speranza in cui è destinata ad andare.

Detto proprio sinceramente, e mi piange il cuore perché sono un'amante dei grandi classici Disney e non solo (ma forse si capiva già), non avevo molte aspettative per questo film.
Mi sono lasciata trasportare dagli ultimi fallimenti come The Lone Ranger, John Carter e, lasciatemelo dire, Into the woods. Perché, per dirla tutta, sarebbe quasi meglio se Disney si limitasse a fare animazioni, ciò per cui è nata dopotutto. Ma dato che in passato ha avuto dei titoli di grande successo, uno spiraglio di speranza rimane sempre, e ogni volta che ne esce uno nuovo spero sia la volta buona.
Non illudetevi, non sto per gridare al miracolo. Si tratta di tutto meno che di un miracolo. Però possiamo dire di essere sulla buona strada. 


Questo film ha un enorme problema di fondo: è completamente sbilanciato. Ha un inizio da improvviso colpo di sonno, quegli assopimenti insopportabili, ti chiedi per quanto ancora si andrà avanti con la ragazzina bionda che ripete ovvietà e quando si arriverà al punto, e poi ha una seconda parte in cui finalmente raggiungi il punto ma lo si passa tanto veloce da non rendersene nemmeno conto. "Ah! Era poi quello il nocciolo della questione?!" E tutto finisce come era, molto lentamente, iniziato. 
Possiamo ritenerci fortunati nel dire che questo è uno dei pochi difetti di questo film perché il resto bene o male funziona. Ha degli effetti speciali davvero notevoli, un piccolo contentino per gli appassionati di Star Wars (che non guasta mai, ma che sa tanto di trovata commerciale data l'uscita del nuovo episodio a Natale) e poi, non dimentichiamoci che hanno scelto George Clooney mentre, con tutto rispetto e amore che provo per lui, avrebbero potuto prendere per l'ennesima volta Johnny Depp che avrebbe interpretato se stesso, e non sarebbe stata una scelta felice.
Ma il pezzo forte è il messaggio. Sinceramente, non trovavo un messaggio del genere in un film da tempo. Non mi dilungherò troppo per non sembrare spoiler ma mi sono davvero commossa guardando quelle immagini di guerra e distruzione (che tanto si vedono anche nel trailer), perché quello rappresenta il nostro presente reale, non c'è bisogno di inventarsi niente perché il nostro mondo è già in quello stato. Perciò questo film vuole si intrattenere, ma dall'altro lato anche svegliare la gente e dire "Ehi! Guarda che ci siamo noi nella merda in quel modo!" e ci stiamo letteralmente crogiolando nell'autocommiserazione mentre invece ci vorrebbero più persone che si tirassero su le maniche e provassero a cambiare il mondo, anche dall'azione più insignificante, ma iniziare.
Ovviamente il discorso una volta sviluppato diventa tutto fuori che semplice, ma è bello che abbiano deciso di voler far passare un messaggio diverso e concreto per una volta, soprattutto per i più piccoli.
Non è un tentativo completamente andato in fumo in effetti, ha solo questo grande problema di equilibrio e nella parte iniziale risulta spesso e volentieri lento, macchinoso e banale in alcuni passaggi ma visto nell'insieme non è malvagio. E poi insomma, il regista ha due o tre titoli alle spalle che sono passati alla storia della Disney dei nostri giorni.
Il prossimo sarà Inside Out, ma questa volta si va a colpo sicuro, dato che a Cannes ha infiammato il pubblico di applausi.

Valutazione:


Commenti

  1. Ti dirò, mi ispira poco o nulla... comunque io sono uno di quelli a cui è piaciuto "John Carter".

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ma guarda, anche a me sono piaciute cose che altre persone non possono nemmeno vedere! Però se ti capita, dagli un'occhiata.

      Elimina
  2. d'accordo! Nel complesso è decisamente godibile! Ma proprio per quel messaggio che voleva dare io gli avrei fornito una struttura più solida e non, come dici tu, così squilibrata. Peccato per questo. Idea e messaggio lodevolissimi! :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Assolutamente! Su quel piano hanno sbagliato del tutto!

      Elimina
  3. Non me lo aspettavo così... quasi quasi gli do una change

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ma infatti una possibilità fai bene a dargliela, pur sapendo che non è niente di che!

      Elimina
  4. Mi sa che una occhiata gliela do. Sinceramente in questo periodo sta uscendo fuori molta roba (molta della quale proveniente da Cannes) e questo film non l'ho nemmeno preso in considerazione,

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ha sia lati positivi e negativi, diciamo che per Disney è qualcosa di nuovo.

      Elimina

Posta un commento