Il film della domenica: Jupiter - Il destino dell'universo


Ormai lo sapete, apro sempre le mie recensioni con la prospettiva che avevo di un certo film, in bene o in male.
E' palese che, nel caso di questo film, già in partenza non ci fosse una particolare aspettativa. Il trailer è quello che è e gli attori sono quello che sono.
Partiamo però da una trama con parole mie.

Jupiter è una semplicissima ragazza, di origini russe e con una vita tutto meno che reale, che vive sul pianeta Terra (chiariamo). Per vivere, infatti, pulisce case, ma soprattutto bagni, di altre persone, sognando per sé una vita migliore e detestando quella che già possiede.
un bel giorno Caine, un licatante ex-militare, proveniente da un altro pianeta, raggiunge la Terra per trovarla e portarla in salvo.
Durante il loro straordinario viaggio, Jupiter apprenderà che il pianeta Terra è solo una pedina di un grande disegno e che lei possiede geni reali ed un'eredità che potrebbe cambiarle la vita.


La pellicola si spacca in due; all'inizio della visione si nota immediatamente un carattere davvero molto importante in, lasciatemelo dire, "filmetti" come questo.
Il più grande, e probabilmente l'unico, pregio che ha il film sono gli effetti speciali; ambientazioni già viste che ricordano molto un mix tra le città futuristiche di After Earth e Cloud Atlas, in certi casi anche lo sfarzo di Capitol City degli Hunger Games ma con un loro carattere. Per quanto riguarda Cloud Atlas, non è un caso in quanto i due registi sono gli stessi.
Per il resto, è davvero troppo vuoto, piatto e del tutto scontato. Fin dal principio si intuisce lo svolgimento della trama e, addirittura, la conclusione.
Un film d'azione degno del nome, come minimo, ha il potere di lasciarti col fiato sospeso, questo film, invece, non ti fa mai temere per nessun personaggio "amico", e non trasmette nessuna emozione al di fuori della domanda "ma 'sti due quando cavolo si baciano?".
E' un film che probabilmente emozionerebbe un ragazzino di 10 anni, niente di più. Addirittura, ci sono alcune sequenze di puro combattimento smoderatamente lunghe senza alcun senso, dove, per salvare la vita di questa povera ragazza, Caine distrugge mezza città senza farsi nemmeno un graffio.
Passando al cast, non c'è stata interpretazione particolarmente degna di nota, ovviamente, mi verrebbe  da dire. Come sanno tutti, Caine è interpretato da Channing Tatum, che in versione simil licantropo
alato è qualcosa che di sicuro le femminucce apprezzeranno. Mila Kunis è nei panni di "Sua Maestà" Jupiter, in un'interpretazione da Mila Kunis, niente di che. A mia insaputa, ho trovato anche Eddie Redmayne, che tutti conoscono per il ruolo da protagonista e la Nomination agli Oscar ne La Teoria del Tutto, con una buona interpretazione anche in questo film, devo dire, è un ragazzo talentuoso da tenere di sicuro d'occhio.
Infine, ho ritrovato piacevolmente anche una vecchia conoscenza di Cloud Atlas, Bae Doona, né una parte né un'attrice di risalto ma alla quale mi ero precedentemente affezionata.
La regia è stata molto attenta ai dettagli degli effetti speciali, come ho già detto, di sicuro uno dei punti più forti dei due fratelli registi Lana ed Andy Wachowski, ma sembra che trama e coinvolgimento emotivo li abbiano davvero dimenticati, non dico che in caso contrario sarebbe potuto diventare un capolavoro, ma almeno si sarebbe elevato dalla mediocrità nella quale fa fatica a galleggiare.
Lo consiglio a chi non ha niente di meglio da fare sul serio, ma, in casi come questo, si troverebbe di sicuro qualcosa di meglio con cui intrattenersi, a meno che non abbiate 10 anni, in quel caso vi potreste anche divertire.

Valutazione:


Commenti

  1. Pienamente d'accordo. Visivamente è uno spettacolo, ma narrativamente ha ben poco da dire.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Vedrai un tuo commento eliminato da me perchè era una copia di questo. Comunque sia, concordo! ^^

      Elimina
  2. Questo commento è stato eliminato da un amministratore del blog.

    RispondiElimina
  3. Condivido in pieno la tua recensione. Ho passato due ore della mia vita a guardare l'orologio tra uno sbadiglio e l'altro... Aggiungerei: 3D tra i più inutili della storia del 3D (e secondo me il 3D è inutile sempre, ma qui di più).

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ah io avendo capito la piega dal trailer ho evitato anche di spendere 10€ per il 3D. 3D solo in caso di Marvel o simili!

      Elimina
  4. Boh, i Wachocosi dopo Matrix si sono persi. Questo se lo vuole vedere la morosa coi biglietti della Vodafone, quindi, dato che sarà una visione gratis al cinema, credo che farò lo sforzo.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Non sapevo nemmeno avessero fatto Matrix! Comunque si, essendo gratis direi che ci sta!

      Elimina
    2. Ti dirò, se lo si vede senza pretese può essere anche divertente - o sono io che regredisco?
      Più che altro che nervi per le tematiche lasciate in sospeso. L'allegoria sul capitalismo e la burocrazia era bella, ma non trattata così.

      Elimina
    3. Secondo me è un film troppo di basso livello per trattare più seriamente quelle tematiche, è per un pubblico di età non elevata perció sarebbe risultato noioso

      Elimina

Posta un commento