Le pagine della nostra vita


Adattamento del 2004 del romanzo del re del romanticismo Nicholas Sparks. 
Noah ed Allie sono giovani ed iniziano una storia d'amore che condizionerà la loro intera vita, destinata però ad affrontare mille ostacoli.

Non me ne intendo troppo di film di genere romantico. Non perchè non mi interessino ma piuttosto perchè non mi è capitato di vederne moltissimi. Non li cerco nemmeno, è vero anche questo. Preferisco qualcosa con più pathos. Ma, comunque sia, se sono belli li guardo volentieri.
Una sera, parlando con una mia amica di film e di Ryan Gosling, mi chiese se avessi visto questo. Io le risposi di no ma che lo conoscevo per fama, al che lei, quasi come avesse visto un fantasma, si chiese come fosse possibile e mi disse che avrei dovuto vederlo perchè è un classico nel suo genere.
Come potevo quindi non guardarlo? Devo ammettere che la presenza di Ryan mi ha dato un motivo in più per guardarlo, non lo nego. 


Questo è proprio uno di quei film che, anche senza saperlo, capisci che passeranno alla storia come cult, questo perchè hanno tutte le caratteristiche per esserlo. Il loro amore è intanto incondizionato ed in secondo luogo ostacolato. Il pubblico ama gli amori ostacolati. E in più questo sa di fresco, sa di un amore adulto, con responsabilità e promesse, qualcosa di concreto, in pratica. 
A differenza di altri film del suo genere, questo perlomeno non annoia, cercando sempre di tenerti dalla parte dei due innamorati. Detto proprio sinceramente, anche se la cosa mi ha commossa, penso sia stata parecchio scontata e di troppo la cornice dei due protagonisti da anziani; mi è sembrato un modo come un altro per arricchire una trama che di suo non offre moltissimo, ma questo è un problema che riguarda Sparks, perchè Cassavetes, che nella sua carriera da regista ha sperimentato più o meno tutti i generi, lo ha rappresentato nel meglio delle sue possibilità, creando, appunto, un film intramontabile.
Parlando invece di Ryan sono dell'idea che sia più a suo agio nei ruoli misteriosi e in tutt'altri generi, per quanto alla fin fine si faccia comunque adorare, ma io credo proprio di essere di parte.
La McAdams l'ho vista recitare solamente in altre due occasioni, ovvero Sherlock Holmes e La memoria del cuore e la trovo più azzeccata per il genere romantico, ma semplicemente perchè ha il viso più prestato e sembra che le riesca natrale.
Concludendo, nonostante la scontatezza è comunque piacevole compreso dei suoi sguardi languidi, paesaggi romantici e baci strappalacrime, d'altronde, che romantico sarebbe senza?

Valutazione:


Commenti

  1. Visto su consiglio di una mia amica e...... abbastanza mal sopportato, se devo essere sincero...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Probabilmente per noi donne, anche se io esco leggermente dai canoni dei gusti della donna comune, è più semplice la visione di cose come questa xD Posso capire che in più, non essendo un capolavoro, risulti indigesto.

      Elimina
  2. Costretto a vederlo con la mia ex XD
    Oh ricordi che non vorrei rievocare...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Hahahahaha bè un grande classico xD

      Elimina
  3. sicuramente Nic ha capito molto dalla vita, dato che più della metà dei suoi romanzi sono diventati dei film, però io lo sopporto a fatica! Questo è tra i guardabili come adattamento, ma proprio intramontabile no. Anch'io non sono una super esperta di film romantici, ma gli intramontabili sono altri. ;)
    Se ti piace la McAdams in ruoli romantici, io avevo zero aspettative sul recente "questione di tempo" e invece mi ha sorpreso in positivo!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Con intramontabile non voglio dire che sia un capolavoro, intendo semplicemente dire che nel suo genere, per quanto possa piacere o meno, è un film sempreverde. Tant'è vero che gli ho dato (solo) la piena sufficienza, non è un film che riguarderei di nuovo.

      Elimina
    2. allora guarda "questione di tempo", curiosa di sapere se quello può avere più r2 d2 ! ;P

      Elimina
    3. Lo metto subito in lista ^^

      Elimina
  4. Nicholas Sparks mi sa di brava persona, ma scrive sempre la stessa storia.
    Questo, anche nella sua infinita dolcezza da film, mi era piaciuto. Molto belli loro, e troppo male non gli si può dire :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Incredibile per un uomo ^^ Io di lui non ho mai letto niente ma penso sia difficile adattare un film di un romanzo piatto come può essere quello romantico. Sinceramente, parlando di libri, mi oriento su ben altri generi ^^

      Elimina
  5. Ciao!!! C'è un bel premio che ti aspetta!!! Vieni a vedere!!!

    RispondiElimina
  6. Nel suo genere, più che discreto... uno di quei film che, pur non essendo un capolavoro, quando passano in tv non smetti mai di guardare. Ricordo, pensa un po', che lo vidi in anteprima al Festival di Locarno, in Piazza Grande, in una bellissima sera d'agosto sotto il cielo stellato: la cornice perfetta per un film di questo tipo! Infatti mi piacque molto ;)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Concordo in pieno ^^ che quadretto romantico!!

      Elimina
  7. Diciamo che io ho un particolare odio con questo film. Leggiti la mia recensione e ti farai quattro risate ;)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. XD domani la leggo volentieri ^^

      Elimina

Posta un commento